L'innovativo software di Inductive Automation ha aiutato THREAD a realizzare un'applicazione di parcheggio automatizzato in un palazzo nei pressi del Cremlino. Grazie all'algoritmo scritto da THREAD e alla velocità di retrieve dei dati dal database offerta da Ignition, il tempo di attesa per il recupero dell'auto è di soli 4 minuti. Che diventano zero se si prenota il recupero tramite app.

Pavia di Udine (UD), Italia - Da oltre 10 anni, THREAD è impegnata nella progettazione e sviluppo di software di automazione industriale per sistemi di controllo (PLC) o di supervisione (SCADA e pannelli) nei settori della gestione acque, siderurgico (laminatoi) e controllo di processo industriale. La domanda di soluzioni software personalizzate per l'automazione industriale è sempre vivace, soprattutto per business rivolti all'estero. È il caso dell'applicazione di building automation realizzata in collaborazione con la Ecospace di Ballò di Mirano (VE), specializzata nella realizzazione di soluzioni tecnologiche volte al superamento della mancanza di parcheggi nei centri urbani; si tratta di un'applicazione di parcheggio automatizzato per un palazzo residenziale di fascia alta nel cuore di Mosca, a pochi passi dal Cremlino. Nei centri storici delle città quello del parcheggio è un problema manifesto: costruiti in epoche dove le automobili non erano nemmeno immaginabili, i centri storici sono ambiti per la posizione degli edifici ma non sempre sono in grado di offrire soluzioni adeguate per il ricovero delle auto. Non tutti i palazzi possono offrire un posto auto a ciascun condomino (e le famiglie spesso possiedono più di una macchina, oggi giorno), le autorimesse convenzionate sono limitate e lo spazio fisico disponibile per costruire dei box auto non sempre consente grandi libertà di manovra. Ecco perché i parcheggi automatizzati (montauto con piattaforme elevatrici auto) diventano una soluzione desiderabile, un pregio che aumenta il valore degli immobili e che semplifica la vita dei condomini con tecnologie all'avanguardia nella building automation. I parcheggi automatizzati sono un'oasi di comodità nel caos di veicoli dei centri urbani: si accede all'area di drop-off, si scende dall'auto e questa viene prelevata e poi spostata tramite una serie di carrelli elevatori che poi la parcheggiano in piazzole di sosta predefinite, come in un alveare; per il recupero, si notifica il sistema con l'intenzione di riprendere l'auto e questo la riporta all'utente nella stessa posizione dove la aveva precedentemente lasciata.

Una comodità molto apprezzata, sopratutto all'estero

Ecospace lavora molto con l'estero, dalla Russia, alla Svizzera all'Inghilterra, e ha realizzato alcune applicazioni di parcheggio automatizzato anche in Italia, a Verona e a Rimini. Il parcheggio di Mosca è una delle realizzazioni più ambiziose: 23 posti auto e un livello di automazione molto sofisticato. Ma come funziona questo tipo di parcheggio? Il cliente arriva nello spazio drop-off con la sua auto, effettua il riconoscimento tramite badge personale e lascia l'auto su una pedana, esce dal garage e alla chiusura della porta di accesso il sistema automatizzato si attiva: un ascensore porta la macchina al piano interrato, dove un sistema di automazione complesso la preleva e la deposita in una cella assegnata. Al ritorno, il cliente si identifica nuovamente con il badge, e il sistema di carrelli e pedane recupera l'auto corrispondente e la riporta in superficie, pronta per il prelievo.
La sicurezza è un requisito fondamentale, in questo tipo di applicazione, e le prestazioni devono essere eccellenti. Tutte le soluzioni di parcheggio automatizzato vengono costruite in Italia, nella sede di Ballò di Ecospace, e gli automatismi e le procedure vengono collaudati e convalidati prima della spedizione a destinazione. Inoltre, pur trattandosi di una soluzione completamente automatizzata, il custode del palazzo funge da supervisore e fornisce assistenza ai clienti che riscontrano difficoltà con la prenotazione e il ritiro dell'auto, oltre a far richiesta di interventi di manutenzione da remoto qualora si verificassero problemi con il sistema.
Il punto critico di questo sistema automatizzato, che ha richiesto uno studio e una ricerca molto sofisticati, è il tempo di recupero dell'auto: con un parcheggio di 23 celle-auto, il rischio è quello di dover aspettare a lungo che la nostra macchina venga identificata, prelevata e riportata nel garage, anche una decina di minuti. È qui che Ecospace si è avvalsa della collaborazione di THREAD, che, forte della sua esperienza nel fornire soluzioni personalizzate, ha realizzato un algoritmo per l'ottimizzazione del deposito delle auto nelle celle, riducendo così drasticamente il tempo di attesa fino ad arrivare ad un massimo di 4 minuti; inoltre, ha integrato la possibilità di prenotare da smartphone tramite app (progettata sempre da THREAD e compatibile con dispositivi iOS e Android) il recupero dell'auto, cosicché il cliente al riconoscimento con badge e all'apertura del garage si trovi l'automobile immediatamente disponibile.

Algoritmi di connettività precisi

Per la parte hardware e di connettività, THREAD è ricorsa al supporto di EFA Automazione, introducendo nel progetto diverse soluzioni distribuite dall'azienda di Cernusco sul Naviglio (MI). Innanzitutto gli I/O di Crevis, impiegati per gestire i comandi del PLC e la movimentazione delle celle. "Si tratta di un prodotto molto affidabile e dal buon rapporto qualità/prezzo", spiega Gianluca Ceglia, titolare di THREAD Srl. "Li avevamo già utilizzati in passato in altre applicazioni simili realizzate sempre con Ecospace, e ci siamo trovati bene".
"Una delle richieste del cliente era poi quella di avere un accesso diretto veloce e flessibile tramite server di appoggio", continua Ceglia. Per questo motivo la connettività è stata affidata ai router EBW-E100 di INSYS icom; questi modem consentono una connettività sicura e affidabile via LAN, e, per mezzo del wizard di implementazione, l'integrazione nella VPN avviene in maniera rapida, in pochi semplici passi, senza bisogno di installare alcun software.
A fare da bridge tra l'automazione e il web è stato poi impiegato il software Ignition di Inductive Automation, distribuito in esclusiva per l'Italia da EFA. Tutti i dati raccolti dal PLC vengono immessi nel database Sql di Ignition, che li rende continuamente disponibili sulla linea ADSL e tramite la app sugli smartphone dei clienti.
La portata innovativa di Ignition viene riconosciuta anche da THREAD: "Siamo abituati a lavorare con altre soluzioni più chiuse, proprietarie, pensate specificatamente per l'automazione industriale, e quando ci siamo confrontati con le possibilità offerte da Ignition abbiamo subito compreso le opportunità che ci offriva", fa notare Ceglia. "Ignition è un prodotto molto performante che offre la possibilità di espandersi verso il web e altre applicazioni basate su PC, è davvero facile da usare, ha un'interfaccia moderna con diverse funzionalità che aiutano lo sviluppo". Il vantaggio principale offerto da Ignition, in questo caso, è il recupero dei dati dal database molto veloce, un vantaggio importante in un'applicazione dove la velocità è un requisito fondamentale. "Non so se con un altro SCADA saremmo riusciti ad ottenere gli stessi risultati che abbiamo avuto con Ignition. E se anche fosse stato possibile, tra licenze e livello di programmazione sarebbe stato molto impegnativo, con costi e tempi di consegna che sarebbero inevitabilmente lievitati. Ignition invece ci ha permesso di essere veloci e di restare competitivi, servendoci di una soluzione leggera e flessibile".
THREAD e Ecospace sono già al lavoro su altre commesse per realizzare parcheggi automatizzati, questa volta in Italia. "Si tratta di applicazioni più piccole, da 9-10 posti, ma il sistema è collaudato e continueremo a utilizzare Ignition per via delle sue caratteristiche di flessibilità e velocità che ben si adattano a questo tipo di applicazione", conclude Ceglia.

© EFA Automazione S.p.A. - Tutti i diritti sono riservati.
Questo documento è protetto dalla legge sul copyright. La riproduzione, anche parziale, del testo e delle immagini è strettamente vietata, sia essa in formato cartaceo oppure elettronico previa autorizzazione scritta di EFA Automazione S.p.A.  

EFA Automazione S.p.A.

Via Isola Guarnieri, 13
20063 - Cernusco sul Naviglio (MI)
Tel. 02 92 11 31 80
Fax 02 92 11 31 64
info@efa.it
C.F. 09531270156 | P.IVA 00964550966

Ricerca personale

Newsletter

Vuoi ricevere notizie sulle nostre attività e iniziative? Lasciaci la tua e-mail

Iscriviti alla newsletter

Questo sito utilizza cookie necessari al funzionamento e per migliorarne la fruizione.
Proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.