Tornano “I giovedì di EFA Automazione”

Costruire un futuro digitale senza limiti

EFA Automazione organizza un nuovo ciclo di webinar dedicati a importanti temi della digital transformation: percorso verso il 5G e l’importanza del wireless, le piattaforme SCADA innovative e illimitate per la realizzazione di un rapido ROI e le tecnologie Edge e mobile per un’automazione distribuita in modo capillare.

Di seguito gli appuntamenti.  

WEBINAR 1 

Wireless e 5G, le fondamenta della fabbrica connessa del domani

giovedì 24 giugno 2021, ore 11.00

REGISTRATI ORA

L'arrivo della tecnologia 5G produrrà nell'industria manifatturiera una trasformazione che non ha precedenti. In virtù della latenza estremamente ridotta, della velocità e dell’affidabilità della connettività 5G per i sistemi di produzione si prospetta una nuova rivoluzione. Questo porterà l’automazione a un livello superiore grazie alla disponibilità e all’accessibilità in tempo reale di una mole di dati senza precedenti che consentirà di disporre di una riproduzione digitale della fabbrica e della sua evoluzione nei minimi dettagli (macchine, impianti, linee, robot, magazzini, AGV…). La comunicazione entrerà in una nuova era che, grazie anche alla drastica riduzione dei cablaggi, permetterà di raggiungere una flessibilità senza precedenti. Durante il webinar mostreremo come, utilizzando gli esistenti prodotti wireless di HMS Networks, è possibile progettare un'architettura pronta per l'arrivo del 5G nelle fabbriche e nei sistemi di automazione.

WEBINAR 2

L’unica piattaforma digitale illimitata che va oltre i confini dello SCADA tradizionale

giovedì 8 luglio 2021, ore 11.00

REGISTRATI ORA

Grazie alle sue peculiarità tecniche e al rivoluzionario business model basato su licenze illimitate, Ignition fornisce ad ogni tipologia di azienda la chiave d’ingresso per implementare qualsiasi progetto di trasformazione digitale in modo accessibile e liberamente scalabile. Con Ignition è possibile implementare i processi di digitalizzazione secondo la filosofia bottom-up, ovvero partendo dal basso, dagli asset esistenti, con un approccio economico e scalabile all’infinito. Le sue licenze “illimitate”, uniche nel panorama industriale, consentono di determinare in anticipo il costo della infrastruttura digitale, facendone lo strumento ideale sia per i tecnici che per le funzioni finanziarie aziendali (CFO) di System Integrator, OEM ed end-user, che oggi sono chiamati a scelte strategiche sulle architetture digitali per il futuro. Ne è un esempio concreto il progetto Pioneer Natural Resources, che ha realizzato un sistema SCADA a cui sono connessi 40.000 dispositivi (PLC, RTU, motori, pompe…), fino a 6 milioni di tags, 14.000 asset (pozzi petroliferi orizzontali e verticali, cisterne, vasche di decantazione, pozzi d'acqua e condutture..) e 2000 utilizzatori unici, che verrà illustrato durante il webinar.

WEBINAR 3

Edge e mobile per un’automazione a capillarità infinita

giovedì 15 luglio 2021, ore 16.00

REGISTRATI ORA

In un moderno sistema IIOT, tutti gli asset, compresi i dispositivi edge, che si occupano di raccogliere, elaborare e scambiare i dati provenienti dal campo con i livelli superiori, devono essere capillarmente connessi con il sistema di controllo a livello centrale. La scalabilità infinita e la struttura aperta e distribuita della piattaforma Ignition combinate alle potenzialità della versione EDGE, permettono di integrare tutti i dispositivi di campo e realizzare un sistema industriale estremamente efficiente, basato sul principio della capillarità e dell’intelligenza distribuita. Oltre ai dispositivi di campo, questa rete diffusa si estende a tutti gli operatori che, tramite smart devices, possono interagire in tempo reale con il processo produttivo. I concetti di capillarità architetturale e modellazione dei dati mediante l’utilizzo di DATAOPS, già a livello di Edge devices, rappresentano una chiave di volta della trasformazione digitale poiché sfruttano appieno le potenzialità del CLOUD e delle moderne tecniche di comunicazione come MQTT, che minimizza la banda necessaria per l’elaborazione dei dati.