EFA Automazione sarà chiusa dal 6 al 24 agosto

Assistenza attiva nei giorni 6, 7, 22, 23 e 24 agosto inviando una mail a support@efa.it

La città americana di Shreveport ha scelto CitectSCADA per monitorare e controllare il processo di trattamento, il sistema di distribuzione delle acque potabili e il sistema di raccolta della acque nere.

L'impianto di trattamento acque Thomas L. Amiss, a Shreveport, Louisiana, Usa, è stato costruito nel 1929, e la struttura principale, nella tipica architettura a mattoni rossi degli anni trenta, è considerata oggi un edificio di importanza storica. Quando l'impianto ha avuto bisogno di una ristrutturazione e un adeguamento, la città di Shreveport decise di preservare l'edificio storico per la sua bellezza, e allo stesso tempo di rinnovare con le tecnologie più recenti la sala di controllo. Oggi l'impianto T.L. Amiss fornisce 36 milioni di litri di acqua potabile a oltre 70000 residenti. La soluzione di controllo è usata per monitorare gli indicatori di livello, i sensori di flusso e i trend storici di un sistema di distribuzione che consiste di circa 1600 chilometri di condutture, 11400 valvole e 6100 idranti antincendio.

La sfida

La città di Shreveport aveva bisogno di aggiornare il sistema Scada (Supervisory Control & Data Acquisition) usato per monitorare e controllare la raccolta, il trattamento e la distribuzione di acque potabili e acque nere. Shreveport aveva affrontato tutte le difficoltà comuni nel trattamento industriale delle acque, per esempio l'uso di un certo numero di controllori RTU e d'impianto, molti dei quali fuori uso e obsoleti. Inoltre le RTU esistenti erano state fornite da una società non più attiva, e quindi era impossibile ottenere aggiornamenti o supporto. Le differenti piattaforme Scada di ogni stabilimento creavano, inoltre, anche difficoltà di mantenimento. Ciascun stabilimento era isolato, senza possibilità di scambio dati. I diversi protocolli di comunicazione e configurazione hardware creavano problemi di connettività intermittente e chiusura del sistema all'interno dell'impianto. Ritardi di comunicazione prolungati e risposta lenta della rete rendevano difficile agli operatori il compito di individuare guasti e problemi in tempi rapidi.

La soluzione

In collaborazione con il system integrator partner di Citect, la città di Shreveport ha iniziato il progetto di installazione del sistema CitectSCADA per monitorare e controllare il processo di trattamento, il sistema di distribuzione delle acque potabili e il sistema di raccolta della acque nere. L'obiettivo di lungo raggio era quello di stabilire linee guida e specifiche tecniche coerenti passando a una piattaforma standard CitectSCADA così che tutti gli impianti e i siti remoti possano funzionare come un unico sistema coerente. Il sistema, costruito su una architettura CitectSCADA aperta, permetterebbe facilmente anche miglioramenti futuri nel controllo e nella gestione dei dati. Come risultato del successo del progetto, l'impianto T.L. Amiss divenne un prototipo per definire gli standard di infrastruttura del sistema di controllo per gli aggiornamenti futuri agli alti impianti. Il sistema CitectSCADA è stato poi esteso agli impianti Lucas Wastewater Plant e North Regional Wastewater Plant che coprono anche il resto della città.

Vantaggi

La soluzione CitectSCADA risolve in modo facile e senza costi aggiuntivi uno dei più grossi problemi della città di Shreveport, in particolare la compatibilità tra i diversi sistemi in attività. Permette di raggiungere anche l'obiettivo di garantire una maggiore affidabilità, perché ogni errore del sistema ha come conseguenza un'informazione imprecisa e costi non previsti. Il server ridondanti di CitectSCADA funzionano come back up immediati in caso di errore o malfunzionamento. Prima che fosse implementato il sistema CitectSCADA, per gli operatori era necessario visitare i siti uno per uno, oppure accedere da remoto al sistema di controllo di un sito per volta. Gli utenti possono monitorare siti multipli immediatamente da qualsiasi parte del sistema, riducendo tempi e costi di trasporto e migliorando l'efficienza. Standardizzando CitectSCADA, gli utenti adesso possono usufruire di un sistema coerente e uniforme. Con gli stessi schermi usati in vari siti, costi di formazione e curve di apprendimento sono state fortemente ridotte. Inoltre il nuovo sistema di reportistica basato sul web facilita la consultazione regolare di report che possono essere infatti consultati tramite un comune browser. Anche la sicurezza è un problema prioritario a Shreveport. Monitorare e controllare le risorse e le attrezzature in siti remoti può essere costoso e oneroso. Il controllo accessi e il controllo intrusione sono semplificati dai dispositivi di sicurezza coordinati dal sistema CitectSCADA. Videocamere basate su IP e di costi ridotti che forniscono immagini e riprese anche di siti remoti sono facilmente integrate nel sistema CitecSCADA. Le loro foto sono trasmesse rapidamente attraverso la rete, e permettono agli operatori di monitorare tutti i siti da una sola sala di controllo. La visibilità centralizzata riduce i costi di sicurezza e rafforza i controlli del perimetro e dei siti remoti. Insomma, a Shreveport adesso è in funzione in tutti i siti un sistema di controllo molto più innovativo e integrato. Con il grande ed evidente vantaggio che l'efficienza è cresciuta e i costi continuano a essere ridotti.

© EFA Automazione S.p.A. - Tutti i diritti sono riservati.
Questo documento è protetto dalla legge sul copyright. La riproduzione, anche parziale, del testo e delle immagini è strettamente vietata, sia essa in formato cartaceo oppure elettronico previa autorizzazione scritta di EFA Automazione S.p.A.  

EFA Automazione S.p.A.

Via Isola Guarnieri, 13
20063 - Cernusco sul Naviglio (MI)
Tel. 02 92 11 31 80
Fax 02 92 11 31 64
info@efa.it
C.F. 09531270156 | P.IVA 00964550966

Ricerca personale

Newsletter

Vuoi ricevere notizie sulle nostre attività e iniziative? Lasciaci la tua e-mail

Iscriviti alla newsletter

Questo sito utilizza cookie necessari al funzionamento e per migliorarne la fruizione.
Proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.