La casa veronese Uteco ha scelto un dispositvo eWON per effettuare il telecontrollo e la manutenzione da remoto delle macchine da stampa esportate in tutto il mondo.

Colognola ai Colli (VR), Italia - Monitorare e fare l'assistenza alle macchine da stampa e da imballaggio vendute ai quattro angoli del mondo. Questo era il problema di Uteco Converting, azienda di Colognola ai Colli, in provincia di Verona, che produce da più di vent'anni macchine da stampa e di trasformazione per il settore dell’imballaggio e le esporta sui cinque continenti. Uteco è oggi costruttore leader mondiale nella produzione di macchine da stampa grazie al l e soluzioni tecniche d’avanguardia che applica sulle macchine di propria produzione. La ricerca continua nelle tecnologie avanzate, l'ottimizzazione dei processi produttivi e il servizio clienti rapido ed efficiente in tutto il mondo sono i principi guida che hanno ispirato l'azienda veronese sin dalla sua fondazione. E proprio perché la ricerca continua di nuove tecnologie innovative è all'ordine del giorno, Uteco ha trovato la soluzione al suo problema. La soluzione si chiama eWON 2005CD, un dispositivo che permette di effettuare teleassistenza in modo semplice, efficace e allo stesso tempo sicuro. I router eWON sono distribuiti in Italia da EFA Automazione.

Veloce e facilissimo da utilizzare

"Abbiamo scoperto eWON tramite passaparola. Un collega ne aveva sentito parlare da un amico. Abbiamo fatto qualche ricerca su internet e abbiamo trovato le informazioni sui diversi modelli disponibili sul sito del distributore italiano EFA Automazione" racconta Claudio Semperboni, progettista di macchine rotocalco in Uteco. "Il modello che faceva al caso nostro è risultato il 2005CD. Abbiamo fatto qualche prova qui in sede e lo abbiamo dato da testare anche ai nostri collaboratori. Posso dire che siamo rimasti colpiti dalla velocità di messa in funzione e dalla semplicità di utilizzo come mezzo di comunicazione. E' stato proprio questo che ci ha convinti: può essere messo in funzione nel giro di qualche minuto senza bisogno di assistenza, consulenza tecnica, personalizzazioni o altro." La scoperta di eWON risale a settembre 2009. A marzo 2010 sono già più di 20 le macchine operative in giro per il mondo che montano il dispositivo eWON. Occorre tener presente che la costruzione di una macchina richiede circa 6 mesi. Dopo il risultato positivo del pimo test, i tecnici di Uteco hanno deciso di montare eWON praticamente su tutte le macchine prodotte e contano di montarlo anche sulle prossime macchine in costruzione. "Il bello di eWON è che si mette in funzione senza problemi indipendentemente dalla struttura informatica dell’azienda del cliente, ed inoltre non c'è bisogno di assistenza. Abbiamo contattato una prima volta i tecnici EFA per una consulenza sulla scelta del modello. Poi un tecnico è venuto qui nella nostra sede per mostrarci come funziona, un incontro di un paio d'ore è risultato sufficiente, anche grazie al wizard che rende la configurazione semplicissima e veloce" racconta ancora Semperboni. "Con altri dispositivi che abbiamo utilizzato in passato occorreva mettere in conto da due giorni a una settimana di lavoro solo per connettere la macchina alla rete informatica dei clienti. E in caso di guasto o errore su una macchina, occorreva mandare un tecnico sul posto, magari in un altro continente, con un notevole dispendio di tempo e costi."

La teleassistenza per ridurre tempi e costi

Il dispositivo eWON permette agli operatori tecnici di fare assistenza e customer service da remoto alle macchine che sono in giro per il mondo. E' possibile infatti effettuare modifiche al PLC o ai drive sia connettendosi via Ethernet sia in RS-485. Facciamo un esempio: accade che una macchina non si avvii correttamente all'accensione. L'operatore in loco ha preso visione degli allarmi, ma non riesce a risolvere il problema. Presso la sede di Uteco allora il tecnico accede alla macchina del cliente mediante un collegamento Internet protetto in VPN, prende possesso della macchina in remoto e visualizza gli allarmi. Può essere che il sistema di allarmi stesso sia andato in errore. Allora l'operatore può entrare nel PLC, verificarne le impostazioni e il funzionamento. E poi entrare nel drive o nel plc ed effettuare analoghe verifiche. Quando la assistenza è conclusa, il tecnico di Uteco esce dalla rete protetta e l'operatore locale prova a riaccendere la macchina per verificare se il problema è stato risolto. Il collegamento è semplice e allo stesso tempo assolutamente sicuro grazie alla rete protetta VPN. La soluzione che offre eWON, chiamata Talk2M, consente facilmente di gestire il proprio parco macchine. La soluzione è pensata per essere sicura e stabile, facile da utilizzare e configurare e scalabile. Funziona così: la macchina è collegata a internet, per esempio attraverso la rete ADSL dell'azienda che la ha acquistata. eWON realizza una VPN verso i server Talk2M, uscendo dalla rete del cliente (senza particolari modifiche al firewall del cliente stesso). I tecnici di Uteco con il loro PC, a loro volta collegati a internet, riescono a collegarsi attraverso i server Talk2M alle macchine con pochi click. Il collegamento è sicuro e stabile grazie anche alle tecnologie adottate da eWON. In particolare per la VPN eWON utilizza uno standard di fatto nel mondo IT: OpenVPN. Per la configurazione di base degli eWON esiste un semplice wizard e quindi è possibile in non più di un’ora di messa in servizio realizzare la connessione. Grazie a Talk2M è possibile attraverso un unico portale e con una tecnologia affidabile tele assistere i propri impianti, senza dover diventare esperti di reti e senza doversi dotare in azienda di particolari infrastrutture per la gestione (basta un accesso ad internet). In questo modo il TCO (Total Cost of Ownership) è facilmente calcolato, quantificato e sotto controllo.

eWON: Dispositivi multifunzione

Il dispositivo eWON può essere sfruttato anche per raccogliere dati e per inviare email di allarme. "Noi al momento lo usiamo forse per il 10 per cento delle possibilità" spiega Semperboni. "Ma abbiamo in progetto la realizzazione di un sistema per rilevare guasti e problemi di funzionamento delle macchine basato sulla raccolta dei dati del dispositivo eWON. Per esempio sarebbe per noi molto utile raccogliere dati tipo: la macchina del tale modello si è fermata in un anno 10 volte per il motivo “x” e 2 volte per il motivo “y”. Un altro dato poi importantissimo è la tipologia di errore che ha avuto la macchina, e anche queste informazioni possono essere raccolte da eWON. Va da sè che per configurare queste funzioni più complesse l'assistenza dei tecnici diventa necessaria." "Pur offrendo una vasta gamma di prodotti con tutti i possibili mezzi di comunicazione, via rete mobile (GPRS/EDGE, UMTS/HSPA) e via rete telefonica (PSTN,ISDN), non abbiamo avuto bisogno del dispositivo eWON con la funzionalità wireless perché le nostre macchine normalmente vengono vendute in aree industrializzate dove di solito l'ADSL non manca. Ci connettiamo perciò alla rete industriale del cliente" racconta ancora Semperboni. Che guarda in modo positivo al prossimo futuro: "Posso dire che la crisi del 2009 ci ha sfiorati appena senza lasciare grosse tracce. So che ad altre aziende che operano nel nostro stesso settore è andata peggio. Al momento la nostra attività produttiva è a pieno regime ".

© EFA Automazione S.p.A. - Tutti i diritti sono riservati.
Questo documento è protetto dalla legge sul copyright. La riproduzione, anche parziale, del testo e delle immagini è strettamente vietata, sia essa in formato cartaceo oppure elettronico previa autorizzazione scritta di EFA Automazione S.p.A.  

EFA Automazione S.p.A.

Via Isola Guarnieri, 13
20063 - Cernusco sul Naviglio (MI)
Tel. 02 92 11 31 80
Fax 02 92 11 31 64
info@efa.it
C.F. 09531270156 | P.IVA 00964550966

Ricerca personale

Newsletter

Vuoi ricevere notizie sulle nostre attività e iniziative? Lasciaci la tua e-mail

Iscriviti alla newsletter

Questo sito utilizza cookie necessari al funzionamento e per migliorarne la fruizione.
Proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.