C.I.A. Automation and Robotics ha scelto di utilizzare i convertitori Anybus di HMS per le sue soluzioni di automazione avanzata. La loro flessibilità permette di interfacciarsi con qualsiasi protocollo di comunicazione.

Albiate (MI), Italia - Situata ad Albiate, alle porte di Milano, C.I.A. Automation and Robotics opera da 30 anni nel settore dell’automazione industriale avanzata, abbracciando vari segmenti del processo produttivo: movimentazione dei materiali, carico/scarico di macchine automatiche, pallettizzazione/depallettizzazione, dosaggio di componenti, gestione e supervisione dei processi, collaudo in linea del prodotto finito e così via. In questo arco di tempo, l’azienda ha sviluppato l’impiego di tecnologie innovative, applicate per risolvere molti problemi della produzione e dei processi industriali. In particolare, C.I.A. Automation and Robotics ingegnerizza, produce e assembla manipolatori e robot cartesiani, Scara e antropomorfi; si è specializzata in caricatori e alimentatori, dosatrici e riempitrici, apparecchiature elettroniche per automazione e supervisione di impianti e macchine, sistemi di collaudo e controllo qualità, isole di montaggio e macchine speciali in genere. “Abbiamo realizzato sistemi di automazione, banchi di collaudo e macchine gestite da PLC e sistemi Scada per l’industria alimentare, chimica, vetraria, plastica, metalmeccanica, metallurgica e automobilistica”, afferma il dott. Angelo Galimberti, Amministratore unico di C.I.A. Automation and Robotics. “A ciò si aggiungono molte altre applicazioni, come isole robotizzate per asservimento macchine, linee di pallettizzazione, linee di assemblaggio e linee di lavorazione come manipolazione, taglio, stampaggio a freddo e a caldo, saldatura, puntatura, induzione, brasatura, sbavatura, ecc.”. C.I.A. opera in una moderna struttura con una superficie produttiva coperta di 2300 mq, in cui sono disponibili attrezzature aggiornate e macchine utensili. Su una superficie di 750 mq sono dislocati gli uffici commerciali e amministrativi, la progettazione meccanica ed elettronica. L’azienda di Albiate dispone di CAD bidimensionali, tridimensionali, elettrici ed elettronici e software di programmazione per tutti i principali tipi di PLC, robot e supervisori. Uno staff di ingegneri e tecnici meccanici, elettronici e informatici sviluppa completamente tutti i progetti e redige le documentazioni che sono archiviate a norma CE, mentre un gruppo di tecnici e montatori specializzati esegue l’assemblaggio, il collaudo e l’eventuale manutenzione di tutte le realizzazioni. C.I.A. è una società certificata e con un sistema computerizzato garantisce, per i propri impianti, l’immediato reperimento di ogni informazione in modo semplice e rapido anche a distanza di anni.

Elevato valore aggiunto

“La nostra azienda si occupa di automazione industriale in genere ed in particolar modo, di automazioni robotizzate”, afferma il dott. Galimberti. “Realizziamo impianti di tipo molto diversi, per un range di applicazioni vastissimo. Ad esempio, siamo presenti in settori che spaziano dall’industria farmaceutica all’imballaggio, all’industria alimentare, al settore meccanico, e così via. Quasi tutte le nostre applicazioni sono un po’ particolari, perché si tratta di impianti speciali, realizzati ad hoc in base alle specifiche esigenze del cliente” prosegue l’Amministratore di C.I.A. “Ci configuriamo quindi come dei system integrator, progettando e integrando sistemi di automazione che sono destinati ad ogni parte del mondo”. Sul sito dell’azienda (www. ciaautomazione.it) è possibile vedere alcuni esempi delle applicazioni realizzate in vari settori. In occasione della recente BIMU - Biennale della Macchina Utensile - svoltasi a Milano lo scorso ottobre, C.I.A. Automation and Robotics ha esposto presso lo stand ITIA CNR - Consiglio Nazionale delle Ricerche alcuni impianti molto innovativi caratterizzati dall’impiego di tecnologie avanzate come laser scanner, sistemi di visione stereoscopici e sistemi in grado di riprodurre uno stampo e ricopiarlo in modo diretto, ricomponendo in modo automatico le nuvole di punti della scannerizzazione. “Non esistono, in Europa, altre aziende in grado di offrire questa tecnologia, che abbiamo brevettato insieme al CNR”, sottolinea il Dott. Galimberti. “Il nostro rapporto di collaborazione si è ormai consolidato da tempo. In particolare, abbiamo finanziato alcune ricerche del CNR e abbiamo realizzato isole robotizzate per diversi tipi di lavorazioni, mentre il CNR ha impegnato alcuni suoi ricercatori negli sviluppi innovativi e nei calcoli matematici. Anche in applicazioni più semplici, ad esempio per il carico/scarico robotizzato di macchine utensili, usiamo la stessa cura che ci ha permesso di sviluppare queste applicazioni di alto livello”. Il valore aggiunto delle soluzioni C.I.A. è soprattutto quello di poter automatizzare cicli produttivi utilizzando sistemi evoluti, in modo da rendere competitive le aziende italiane rispetto al resto del mondo. Ad oggi, come è noto, è praticamente impossibile riuscire a mettersi in concorrenza con le fabbriche dell’Est o con quelle cinesi senza automatizzare: il nostro costo della manodopera è troppo elevato ed è anche per questo motivo che molte aziende spostano la produzione all’estero. C.I.A. Automation and Robotics, al contrario, cerca di fare in modo che determinate lavorazioni, altrimenti non fattibili in modo manuale in Italia, perché richiederebbero troppa manodopera, possano diventare competitive con l’analoga offerta proveniente dai Paesi dell’Estremo Oriente, grazie ai sistemi automatizzati di sua produzione.

Una scelta all'insegna della flessibilità

hms_ciaQualche anno fa, attraverso un fornitore di componenti per l’automazione, C.I.A. Automation & Robotics è venuta a conoscenza dei prodotti HMS Industrial Networks e, in particolare, della linea di convertitori ABX Anybus. “Abbiamo iniziato quasi subito ad utilizzare i dispositivi HMS Induatrial Networks nelle nostre applicazioni”, spiega il dott. Galimberti. “Nei nostri impianti automatici, molto spesso, siamo nella condizione di dovere interfacciare macchine di diverse tipologie che utilizzano protocolli di comunicazione differenti. Tipicamente, ad esempio, utilizziamo robot dotati di interfaccia DeviceNet e PLC dotati di interfaccia Profibus. Questa necessaria flessibilità alle diverse condizioni di progetto ci ha portato a provare i prodotti HMS Industrial Networks, che abbiamo subito apprezzato perché sono particolarmente completi e hanno la possibilità di interfacciare diversi tipi di macchine anche preesistenti”. Prima di scegliere i prodotti HMS Industrial Networks, tramite EFA Automazione, distributore esclusivo per l’Italia delle soluzioni gateway di HMS Industrial Networks, l’azienda di Albiate ha valutato anche l’offerta di altri fornitori. I criteri di selezione hanno riguardato soprattutto la funzionalità e la flessibilità dei dispositivi, ma anche il rapporto prestazioni/prezzo. Alla fine, le caratteristiche tecniche ed economiche della famiglia Anybus HMS Industrial Networks sono risultate vincenti e C.I.A. ha ormai adottato stabilmente questi dispositivi. “Abbiamo realizzato diverse macchine con PLC master Profibus e DeviceNet slave, oppure con PLC DeviceNet master e Profibus slave, e così via”, afferma il Dott. Galimberti. “I prodotti HMS Industrial Networks ci hanno permesso di risolvere e semplificare molte di queste applicazioni. I protocolli che utilizziamo maggiormente sono Profibus e DeviceNet, che coprono quasi il 90% dei casi da noi affrontati dove sono presenti robot e PLC”. Galimberti aggiunge inoltre che C.I.A. è rimasta soddisfatta dalle prestazioni offerte dai prodotti HMS Industrial Networks e che non è stato riscontrato alcun problema particolare, e conclude: “Ritengo quindi che i prodotti HMS Industrial Networks troveranno spazio anche nelle nostre future applicazioni, ogni volta che sarà necessario interfacciare parti d’impianto che utilizzano protocolli di comunicazione diversi”.

© EFA Automazione S.p.A. - Tutti i diritti sono riservati.
Questo documento è protetto dalla legge sul copyright. La riproduzione, anche parziale, del testo e delle immagini è strettamente vietata, sia essa in formato cartaceo oppure elettronico previa autorizzazione scritta di EFA Automazione S.p.A.  

EFA Automazione S.p.A.

Via Isola Guarnieri, 13
20063 - Cernusco sul Naviglio (MI)
Tel. 02 92 11 31 80
Fax 02 92 11 31 64
info@efa.it
C.F. 09531270156 | P.IVA 00964550966

Ricerca personale

Newsletter

Vuoi ricevere notizie sulle nostre attività e iniziative? Lasciaci la tua e-mail

Iscriviti alla newsletter

Questo sito utilizza cookie necessari al funzionamento e per migliorarne la fruizione.
Proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.