EFA Automazione sarà chiusa dal 6 al 24 agosto

Assistenza attiva nei giorni 6, 7, 22, 23 e 24 agosto inviando una mail a support@efa.it

Una campana rotativa capace di riporre le bottiglie nel cartone ruotandole di 45°, così da mettere in evidenza l’etichetta e salvaguardare il contenuto: questa l’esigenza di Rémy Martin, che ha commissionato a Mas Pack una macchina innovativa dal punto di vista tecnologico. Obiettivo raggiunto con successo, grazie anche al supporto dei gateway HMS, che hanno reso possibile la comunicazione tra i diversi componenti della macchina.

San Marzano Oliveto (AT), Italia — L'esperienza di Mas Pack, riferimento nel settore del packaging e dell'imbottigliamento made in Italy, nasce nel cuore del canellese, in provincia di Asti, terra d'origine dello spumante italiano. Da 15 anni Mas Pack si occupa della progettazione e realizzazione di macchine per il confezionamento, e può contare oggi su uno staff altamente qualificato di una sessantacinque dipendenti e su una superficie coperta di 7000 mq dove hanno luogo tutte le attività dell'azienda, dalla progettazione alla realizzazione dei particolari, dall'assemblaggio delle macchine fino alla loro programmazione. Il core-business di Mas Pack si è inizialmente focalizzato sull'imbottigliamento della produzione di vino, per ovvie ragioni di prossimità territoriale e capacità di comprendere e anticipare le esigenze dei delle cantine vinicole. Il know-how acquisito, poi, insieme con la forte impronta alla personalizzazione delle soluzioni a seconda delle esigenze tipiche del cliente, sono diventati la "firma" di Mas Pack, che ha prontamente esteso il suo campo di azione cogliendo le diverse opportunità nel settore dell'imbottigliamento e aprendosi con sicurezza al mercato estero. Esperienza, affidabilità, precisione e innovazione: tutte caratteristiche che hanno colpito i principali produttori di vino e spiriti italiani e di tutto il mondo, e che hanno reso sempre più solida la competenza di Mas Pack. "La nostra crescita è costante", commenta Davide Reita, Responsabile Acquisti presso Mas Pack. Tra i primi Paesi ad essere conquistati dalla tecnologia di Mas Pack la Francia, terra di vini e liquori di qualità superiore, oltre che sbocco territoriale naturale della regione piemontese. A seguire sono arrivati la Germania, la Svizzera, Spagna e infine il Cile, che si sta imponendo a livello internazionale per la qualità dei suoi prodotti vitivinicoli e per l'organizzazione strutturale flessibile e molto aperta a innovazione e sperimentazione. "In Italia le opportunità sono al momento più limitate, poiché il mercato rimane di tipo localizzato e gli investimenti latitano. Le migliori occasioni sono nelle produzioni di qualità superiore, ovvero quelle che sopportano meglio la crisi".

La sfida di Rémy Martin: bottiglie a 45°

Avendo in mente obiettivi ambiziosi e capacità concrete di realizzare soluzioni di valore, attirare l'attenzione di un top player del settore degli spiriti come Rémy Martin (parte del gruppo Rémy Cointreau) non è certo rimasto un sogno irrealizzabile per Mas Pack. "Rémy Martin è un noto produttore francese di cognac, molto esigente sul prodotto finale, sulle tecniche di lavorazione e sulla gestione della produzione. Per loro abbiamo realizzato inizio e fine linea di imbottigliamento nello stabilimento di Cognac, fornendo un depallettizzatore con 2 robot, una formatrice di cartoni, un'incartonatrice robotizzata, un incollatore, e un pallettizzatore e trasporti cartoni ad essi collegati.

Ad attirare particolare attenzione è però l'incartonatrice: una campana rotativa interamente progettata e realizzata da Mas Pack, commissionata da Rémy Martin con l'obiettivo di riporre le bottiglie di cognac nella scatola ruotandole e inclinandole di 45°; in questo modo venivano soddisfatte due esigenze del cliente, una pratica e una "di immagine": nel caso la scatola avesse sofferto contraccolpi di una certa entità o fosse caduta le bottiglie non si sarebbero rotte, e, inoltre, aprendo la scatola, si sarebbero immediatamente viste le etichette del cognac, accrescendo così l'esclusività del prodotto, curato anche nella presentazione del packaging.
La "campana" é lo strumento che, tramite il vuoto, trattiene le bottiglie aspirandole, per successivamente riporle nel cartone. La macchina è in grado di lavorare 24 bottiglie contemporaneamente, con una produzione oraria di 8000 b/h, e del perché Mas Pack può a ragione ritenersi orgogliosa di partecipare a una produzione di questo livello. "Non avevamo mai realizzato una personalizzazione simile su una nostra macchina; non capita tutti i giorni che un cliente richieda una particolare inclinazione delle bottiglie nel cartone. Abbiamo studiato come raggiungere l'obiettivo richiesto da Rémy Martin cercando di mantenere la massima automazione nel processo, così da evitare di toccare le bottiglie e compromettere in qualche modo la produzione".

Sono quindi stati applicati alla macchina 24 motori passo-passo di Nanotec (distribuita dalla Delta Line di Basiglio, in provincia di Milano), deputati a prendere la testa delle bottiglie. I motori sono molto piccoli, più piccoli delle bottiglie, così da ridurre al minimo l'ingombro dell'architettura di automazione della macchina. I motori andavano poi comandati, così da rendere possibile la rotazione specifica di 45° simultanea per tutte le bottiglie; questi supportavano un unico bus di campo: il protocollo di comunicazione CANopen, che però non era utilizzato in nessun'altra parte della macchina, che invece "parlava" il linguaggio Profinet. Grazie al facile configuratore di HMS, l'integrazione della rete CANopen è stata veloce, nonostante la rete con ben 24 motori presentava delle difficoltà a livello di installazione. Tramite word di stato e di controllo, il PLC ha pieno controllo del gateway dalla rete Profinet: start e stop del bus CANopen, stato dei nodi collegati, ecc.

Una collaborazione risolutiva

"Sono dell'avviso che se una azienda ha un progetto nuovo da sviluppare, la prima cosa che deve fare è chiedere la collaborazione dei propri fornitori più validi e preparati": è a questo punto che entra in gioco EFA Automazione. Forte della sua solida esperienza di 25 anni di attività nel campo dell'automazione industriale, EFA ha proposto a Mas Pack un gateway HMS Industrial Networks capace di convertire una rete CANopen in Profinet. "La collaborazione tra EFA e Mas Pack va avanti da anni: siamo già clienti eWON per la parte relativa alla teleassistenza, un servizio che a nostro parere è ormai imprescindibile: in questi anni si è visto come internet sia diventata fondamentale anche per il funzionamento delle aziende, grazie alla penetrazione capillare sul territorio, alla velocità di trasmissione di dati, ai vantaggi della rete Wi-Fi. Dobbiamo cogliere questa potenzialità e utilizzare internet per organizzare al meglio la manutenzione e l'assistenza da remoto con gli strumenti che eWON offre".

La campana rotativa realizzata da Mas Pack in esclusiva per Rémy Martin vede installati sia i servizi eWON che il l'Anybus X-Gateway CANopen di HMS. A seguire direttamente il progetto è stato Massimiliano Cerrato, tecnico R&S presso Mas Pack. "L'esigenza di partenza del cliente era unica: posizionare le bottiglie in diagonale nel cartone. Questa soluzione ci permette però ulteriori soluzioni: ruotare le bottiglie per effettuare il facing delle etichette, ruotare la bottiglie per la lettura di bar code/QR code che consente di tracciare l'intera filiera produttiva prima di aprire la bottiglia"; operazioni fondamentali per il controllo qualità, ma anche per combattere la contraffazione che i prodotti luxury tipicamente subiscono.

Un premio all'innovazione Made in Italy

Il riconoscimento è arrivato anche dal premio Innovation Challenge Lucio Mastroberardino 2013 conseguito in occasione della fiera SIMEI-ENOVITIS, che ha premiato la campana rotativa di Mas Pack per la categoria "New Technology", premio ricevuto dalle mani del Presidente della Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo Paolo De Castro. Un risultato importante, che dà risalto al valore della ricerca e alla qualità della tecnologia italiana.

Ricerca e innovazione rappresentano infatti il focus di Mas Pack, come ricorda Reita: "Se un'azienda non investe in innovazione e non ambisce a migliorarsi continuamente, domani non andrà da nessuna parte. Il mercato è competitivo e la tecnologia in costante evoluzione, non è possibile restare indietro. Per questo ci siamo attrezzati in Mas Pack, e per venire incontro alle richieste di lavoro di diversi clienti abbiamo deciso di investire in personale tecnico, dal momento che le risorse interne non bastavano più a coprire tutte le esigenze". Segno che l'industria italiana è viva e reattiva, e pronta ad accogliere le nuove sfide che il mercato attuale pone.

© EFA Automazione S.p.A. - Tutti i diritti sono riservati.
Questo documento è protetto dalla legge sul copyright. La riproduzione, anche parziale, del testo e delle immagini è strettamente vietata, sia essa in formato cartaceo oppure elettronico previa autorizzazione scritta di EFA Automazione S.p.A.  

EFA Automazione S.p.A.

Via Isola Guarnieri, 13
20063 - Cernusco sul Naviglio (MI)
Tel. 02 92 11 31 80
Fax 02 92 11 31 64
info@efa.it
C.F. 09531270156 | P.IVA 00964550966

Ricerca personale

Newsletter

Vuoi ricevere notizie sulle nostre attività e iniziative? Lasciaci la tua e-mail

Iscriviti alla newsletter

Questo sito utilizza cookie necessari al funzionamento e per migliorarne la fruizione.
Proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.