Il Gruppo Loccioni ha scelto un dispositivo eWON 2005, il pannello operatore MonitouchV8, e lo switch Sixnet per il sistema di supervisione della nuova centrale idroelettica costruita presso la sede di Angeli di Rosora, nell'ambito del progetto Leaf Community, la prima comunità integrata completamente ecosostenibile in Italia.

Angeli di Rosora (AN), Italia — Il Gruppo Loccioni è attivo sul mercato italiano e internazionale dal 1968. "Le nostre principali competenze sono il controllo qualità, l’IT, l’automazione, e l’energia " racconta Sonia Cucchi, dell’area comunicazione. "Siamo leader di mercato nei settori automotive, elettrodomestico, ambientale, agroalimentare, e negli ultimi anni siamo molto attivi nel settore medicale. Per fare un esempio siamo stati i primi al mondo a realizzare un sistema per produrre automaticamente i farmaci per la chemioterapia: Apoteca chemo."

Ricerca e sviluppo in primo piano

Per il gruppo Loccioni la ricerca è di fondamentale importanza. Fa parte dei progetti di ricerca la Leaf Community, un progetto sulle possibilità di risparmio energetico e sostenibilità aziendale, nato dal Gruppo e aperto a partner nazionali e internazionali come Enel, Whirlpool, e un network di imprese che hanno collaborato alla realizzazione della prima comunità integrata ecosostenibile in Italia, nella regione Marche.
"E' stata progettata e costruita una casa a emissioni zero di CO2, composta da sei appartamenti, tutti abitati" racconta ancora Sonia Cucchi. "Nella Community ci si muove in modo sostenibile, si portano i bambini in una scuola alimentata ad energia solare e si lavora in edifici compatibili con fonti energetiche rinnovabili."
L'idea è che nella Leaf Community si ricava l'energia trasformando quella del sole, dell’acqua, dell’aria, della terra, la si conserva per utilizzarla al momento del bisogno ed emetterla nell’atmosfera in modo sano e pulito. Come fanno le foglie. "Nell'ambito della Leaf Community testiamo idee e soluzioni di compatibilità ambientale, proviamo e sperimentiamo con il confronto continuo con i nostri clienti e con il territorio. L'obiettivo è fare ricerca continua e proporre ai clienti soluzioni valide" continua Cucchi. In primo piano fra i progetti di ricerca e sperimentazione legati all'obiettivo di ridurre le emissioni di carbonio nell'ambiente, non poteva mancare la realizzazione di una centrale per la produzione di energia da fonti rinnovabili anche per il fabbisogno aziendale. Sono state costruite due microcentrali idroelettriche, una presso la sede di Angeli di Rosora e una vicino alla sede di Moie di Maiolati.

Progetto energia

Per la centrale costruita presso la sede di Angeli di Rosora, in provincia di Ancona, entrata in funzione nel 2007, è stato utilizzato e sfruttato un canale di scarico di una centrale elettrica dell’Enel che passava nella proprietà. La centrale è stata chiamata “LEAF Water” ed è diventata parte integrante del progetto di sostenibilità del Gruppo Loccioni Leaf Community. Il canale ha una portata di 5 metri cubi al secondo e permette la produzione di 36 kW di potenza destinati all'autoconsumo. La soluzione sfrutta dei microsalti di 1-5 metri per una portata di 4 metri cubi al secondo per turbina.
"Per la realizzazione della centrale di Angeli abbiamo lavorato circa sei mesi. Poi, visto che la misura e il collaudo sono le nostre competenze riconosciute a livello internazionale, abbiamo misurato e confrontato. La centrale è in grado di produrre circa 180 MW/h, pari a un terzo di tutto il fabbisogno dell'impianto produttivo, pari a circa 550 MW/h. Abbiamo già notato dati che permettono di toccare con mano che cosa significa efficienza energetica. Per esempio nel periodo notturno si sono ridotti i picchi di potenza del sistema. Mentre prima arrivavano a 40 kW, adesso sono a livello 10 kW" racconta Agostino Ianiri, responsabile della progettazione delle centrali nel Gruppo Loccioni.
“A partire da questa esperienza abbiamo poi progettato una seconda centrale vicino alla sede di Moie, sempre in provincia di Ancona, con l'obiettivo di una maggiore efficienza e una riduzione dei costi. Nel settembre 2009 abbiamo deciso una ristrutturazione della centrale di Angeli, per migliorarne l'efficienza e la produttività riducendo i costi. Infatti abbiamo sostituito il generatore vecchio con uno più moderno a magneti permanenti, che richiede anche un inverter per la gestione e il controllo dell’ intero sistema. Il generatore precedente era governato da un PLC, che inviava i dati a un Panel PC. Con il nuovo generatore però il vecchio impianto di gestione risultava ridondante e troppo costoso. Abbiamo pensato a una ristrutturazione che eliminasse quello che non era più necessario e permettesse anche di ridurre i costi, e da qui abbiamo realizzato la nuova centrale di Moie " racconta ancora Ianiri.
"Dalla rete dei fornitori è stata avanzata la proposta di un gateway eWON, distribuito da EFA Automazione, che permette di gestire il telecontrollo da remoto via rete Internet protetta (VPN). eWON raccoglie direttamente i dati dall'inverter, senza più bisogno di un PLC. Anche il Panel PC a questo punto diventava ridondante e lo abbiamo sostituito con un pannello operatore Hakko MONITOUCH V8 per la lettura e il monitoraggio locale dei dati. Questo nuovo sistema di supervisione è in funzione da gennaio 2010, per noi è un banco di prova e in questi primi mesi l'impianto ha risposto pienamente alle aspettative."
Nel nuovo progetto la manutenzione preventiva ha un posto sempre più importante. L'idea è infatti quella di anticipare la manutenzione e ridurre al minimo i guasti o fermo macchina. Per questo e- WON offre una soluzione per il telecontrollo all'avanguardia: Talk2M (Talk to Machine). Talk2M è un servizio Internet progettato per rispondere al bisogno crescente di collegamenti a banda larga e di accesso wireless per effettuare la connessione al sito e la manutenzione da remoto. Il valore aggiunto di Talk2M è la piena integrazione degli standard di sicurezza IT grazie a un tunnel VPN di comunicazione Internet tra l'utente e la macchina remota senza necessità di apportare modifiche alla rete di sicurezza IT da entrambi i lati. "Fra i dati che teniamo sotto controllo c'è la velocità, cioè il numero di giri del generatore. Scatta un allarme se i giri superano una velocità prestabilita" continua Agostino Ianiri. "Ci sono poi allarmi che segnalano un evento che richiede l'intervento di un operatore per far ripartire l'impianto. Per esempio un black out della rete, o un anomalia sul funzionamento del sistema. I messaggi di allarme vengono inviati al service, mentre tutti i dati raccolti da eWON e inviati al pannello MONITOUCH sono visualizzati su un sinottico nella sala di controllo che viene aggiornato ogni secondo. Il monitoraggio dei dati per noi rimane un elemento di fondamentale importanza, perché l'obiettivo del progetto è anche e sopratutto quello di misurare l'efficienza, il rendimento e il consumo nella microcentrale. Lo storico di dati e la curva del rendimento del sistema diventano tanto più preziosi per noi, tanto più importante è la massa dei dati." La centrale di Angeli è in grado di produrre circa 180 MW/h, pari a un terzo di tutto il fabbisogno dell'impianto produttivo, pari a circa 550 MW/h. "Abbiamo già notato dati che permettono di toccare con mano che cosa significa efficienza energetica. Per esempio nel periodo notturno si sono ridotti i picchi di potenza dello stabilimento. Mentre prima arrivavano a 40 kW, adesso sono a livello 10 kW" racconta ancora Ianiri.
"Oltre al pannello Touch screen MONITOUCH e al router eWON, EFA Automazione ci ha fornito anche uno switch Sixnet per la gestione della telecamera IP posizionata sul sito. Quello di cui avevamo bisogno era uno switch con fibra ottica per la trasmissione dei dati e per la comunicazione con le telecamere. Abbiamo scelto Sixnet per la qualità indiscussa dei loro prodotti, per le dimensioni contenute e per l'ottimo rapporto costo prestazioni."

Sviluppi futuri

"I tecnici di EFA ci hanno parlato delle connessioni via UMTS sempre utilizzando i prodotti eWON. Un dispositivo UMTS potrebbe rispondere alle esigenze di diversi clienti. Noi oggi usiamo per lo più i router ADSL e, per applicazioni in aree dove non arriva la banda larga, utilizziamo il modello GSM" racconta ancora Ianiri.
Utilizzare UMTS permetterebbe l'uso di una connessione via Internet (come in ADSL) con bande elevate e costi accettabili. Per il gruppo Loccioni, si parla di ricerca in tre prospettive diverse. La ricerca legata a una commessa specifica, la ricerca e sviluppo a breve termine, fino a tre anni, e la ricerca e innovazione, con progetti di durata da tre a cinque anni. "I progetti legati all'efficienza energetica sono iniziati circa dieci anni fa appunto come ricerca e innovazione. Oggi sono ricerca e sviluppo, ma proponiamo già queste soluzioni anche ai nostri clienti" conclude Sonia Cucchi.
“ "In occasione delle olimpiadi di Vancouver e dei mondiali in Sud Africa, abbiamo presentato, tramite la Collezione Farnesina Design, nata dal Ministero degli Affari Esteri per promuovere l’eccellenza italiana all’estero, il Leaf Meter, il misuratore di sostenibilità” racconta infine Sonia Cucchi.Un misuratore che ci ha permesso di essere l’unico caso di studio italiano per lo IEA (Intenational Energy Agency) per determinare a livello internazionale quando un edificio può essere definito carbon neutral. Misurare è importante perché il primo passo in direzione dell'efficienza energetica è proprio la consapevolezza dei consumi: consapevolezza e buon senso evitano gli sprechi."

© EFA Automazione S.p.A. - Tutti i diritti sono riservati.
Questo documento è protetto dalla legge sul copyright. La riproduzione, anche parziale, del testo e delle immagini è strettamente vietata, sia essa in formato cartaceo oppure elettronico previa autorizzazione scritta di EFA Automazione S.p.A.  

EFA Automazione S.p.A.

Via Isola Guarnieri, 13
20063 - Cernusco sul Naviglio (MI)
Tel. 02 92 11 31 80
Fax 02 92 11 31 64
info@efa.it
C.F. 09531270156 | P.IVA 00964550966

Ricerca personale

Newsletter

Vuoi ricevere notizie sulle nostre attività e iniziative? Lasciaci la tua e-mail

Iscriviti alla newsletter

Questo sito utilizza cookie necessari al funzionamento e per migliorarne la fruizione.
Proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.